Un laboratorio unico per la diagnosi del cavallo

Severe Combined Immunodeficiency - SCID - Equigerminal

Immunodeficienza combinata grave - SCID

Venditore
Equigerminal
Prezzo regolare
$48.00
Prezzo di vendita
$48.00
Prezzo unitario
per 
Tasse incluse.

Test del DNA

  • Test del DNA per l'immunodeficienza combinata grave (SCID). La SCID è una malattia ereditaria osservata nei cavalli arabi puri e parzialmente allevati.

Campione

  • 30 a 40 - radici dei capelli - busta
o
  • 5 ml - sangue - provetta K3 EDTA

Tempo di consegna

  • Da 2 a 5  giorni lavorativi

Perché testare?

  • Il test del DNA per SCID aiuta gli allevatori a identificare gli animali che sono portatori della mutazione SCID. Queste informazioni consentono agli allevatori di impedire la riproduzione di due portatori, riducendo le possibilità di produrre un puledro SCID.
  • È ora possibile continuare l'allevamento di cavalli portatori del gene SCID senza doversi preoccupare di produrre puledri SCID. Ad esempio, gli stalloni portatori che possiedono tratti altamente desiderabili possono ora essere allevati selettivamente in fattrici (omozigoti normali) (e viceversa). I puledri risultanti avrebbero le stesse possibilità di essere portatori o liberi da SCID, ma sicuramente non sarebbero interessati.
  • I puledri potrebbero essere testati in qualsiasi momento dopo la nascita per determinare il loro genotipo SCID e potrebbero essere pianificati razionalmente i futuri accoppiamenti.

Descrizione risultati

Il test del DNA verifica la presenza della mutazione SCID recessiva e presenta i risultati come uno dei seguenti:

  • nn Non portatore del gene SCID. Testato negativo per la mutazione SCID.
  • nSCID – Cavallo eterozigote per il gene SCID, sono stati rilevati sia gli alleli normali che SCID. Il cavallo è portatore di una malattia genetica SCID e c'è una probabilità del 50% che questo cavallo trasmetta un allele SCID alla sua prole
  • SCID SCID – Portatore di due copie del gene SCID. Cavallo omozigote per mutazione SCID. Il cavallo è affetto dalla malattia genetica SCID.

Informazioni aggiuntive

La malattia da immunodeficienza combinata grave (SCID) è una malattia ereditaria osservata nei cavalli arabi puri e parzialmente allevati.

Gli animali con questa condizione ereditaria hanno una maggiore suscettibilità alle infezioni e mostrano i primi segni di malattia tra i due giorni e le otto settimane di età. La diagnosi clinica della malattia non è semplice in quanto i sintomi, come aumento della temperatura corporea, complicanze respiratorie e diarrea, sono tipici dei puledri appena nati con una serie di infezioni.

I puledri affetti da SCID muoiono sempre a causa del disturbo entro i primi sei mesi di vita. Ciò accade indipendentemente dal livello di assistenza veterinaria. La SCID è quindi una condizione angosciante per l'animale colpito e per i proprietari o gli operatori sanitari e provoca perdite finanziarie dovute a puledri morti e spese veterinarie.

Il disturbo è recessivo, il che significa che un cavallo deve essere omozigote positivo o avere due copie del gene difettoso per soffrire della malattia. Di conseguenza sia il padre che la madre devono possedere almeno una copia del gene mutato affinché la prole sia afflitta. I figli nati con una copia del gene difettoso e una copia non difettosa sono considerati portatori e hanno una probabilità del 50% di trasmettere il gene difettoso.

Un certo numero di studi ha tentato di stimare la frequenza dei portatori di SCID nella popolazione di cavalli arabi. La maggior parte delle fonti ipotizza che la percentuale di puledri arabi che muoiono di SCID sia del 2-3%.

Se l'allevamento è casuale, allora implicherebbe che circa il 28-35% dei cavalli arabi sono portatori. Tuttavia, la maggior parte della riproduzione è piuttosto selettiva, il che rende alquanto poco chiara la reale frequenza dei portatori nella popolazione.