Un laboratorio unico per la diagnosi del cavallo

Leptospira interrogans, qPCR - Equigerminal

Leptospira interrogans, qPCR

Venditore
Equigerminal
Prezzo regolare
$50.00
Prezzo di vendita
$50.00
Prezzo unitario
per 
Tasse incluse.

Test dei patogeni 

  • Il test PCR rileva il genoma (DNA) di Leptospira interrogans, il patogeno responsabile della leptospirosi.

Campione

  • 5 ml - sangue - provetta K3 EDTA

Tempo di consegna

  • Da 2 a 5 giorni lavorativi

 

Cos'è la leptospirosi?

  • La leptospirosi è un'infezione batterica che può causare aborto, uveite cronica e/o insufficienza renale nei cavalli e può infettare anche esseri umani, animali domestici e altri animali.

Segnali clinici

  • Alcuni cavalli con leptospirosi appaiono del tutto normali. Altri potrebbero mostrare segni simil-influenzali generalizzati.
  • Casi più gravi si presentano come aborti a medio-tardivo termine, uveite cronica (una malattia dell'occhio che è la principale causa di cecità nei cavalli) o malattie renali (renali).
  • I puledri di madri infette nate vive potrebbero soffrire di malnutrizione, ittero, emorragia polmonare o grave difficoltà respiratoria, tutti fattori che possono essere fatali. Se puoi iniziare il trattamento immediatamente, prima che l'infezione danneggi gli occhi o gli organi, i cavalli con leptospirosi hanno generalmente una buona prognosi. Inoltre, puoi proteggere il resto della tua mandria (e te stesso e altri animali) isolando i cavalli infetti, trattando gli altri cavalli con antibiotici preventivi o, a seconda della specie coinvolta, vaccinando.

Trasmissione

  • La leptospirosi è causata da batteri a forma di spirale chiamati spirochete, in particolare leptospire, che entrano nel corpo di un animale attraverso le membrane mucose in aree come le narici, le labbra, gli occhi, la trachea, lo stomaco, i genitali o l'ano, o attraverso pelle rotta. Oltre ai mammiferi (cavalli, umani, scoiattoli, arvicole e molti altri), gli anfibi (come le rane) e i rettili (compresi i serpenti) possono essere infettati e trasmettere i batteri che causano la malattia. Nei cavalli, i puledri possono essere infettati nell'utero.
  • Le leptospire vivono e si moltiplicano più comunemente nei tubuli renali (dove l'urina si raccoglie nei reni) di serbatoi o portatori come roditori, animali selvatici e animali domestici. Oltre a diffondersi nelle urine, le leptospire possono essere trasmesse attraverso sangue o tessuti infetti o mediante schizzi di urina infetta negli occhi o nella bocca.
  • Quando un ospite serbatoio infetto urina, le leptospire escono dal suo corpo nelle urine e contaminano il terreno e/o l'acqua circostanti. In effetti, l'esposizione all'acqua stagnante, come stagni o alluvioni, è il più grande fattore di rischio per l'infezione da leptospirosi. Occasionalmente, dice Carter, gli animali (cavalli, bestiame, ecc.) inalano le leptospire, le ingeriscono con il mangime o le trasmettono attraverso ferite o morsi.

Prevenzione

  • Gli esseri umani che lavorano con gli animali o sono esposti frequentemente ad essi corrono un rischio maggiore di contrarre la leptospirosi.
  • La leptospirosi è ora classificata come una malattia riemergente. A livello mondiale, l'incidenza è in aumento, il che potrebbe essere dovuto all'aumento degli episodi di inondazione. Secondo il CDC, la maggior parte dei sintomi della leptospirosi umana sono simil-influenzali e comprendono: hfebbre alta; male alla testa; brividi; dolori muscolari; vomito; ittero (pelle e occhi gialli); occhi rossi; e dolore addominale.
  • Il trattamento è abbastanza semplice. L'enfasi ora è sulla diagnostica rapida in modo che la malattia possa essere diagnosticata rapidamente e il trattamento iniziato.
  • La prevenzione è caratterizzata in modo diverso per i diversi gruppi di rischio. Per l'esposizione professionale (ad esempio, veterinari e custodi degli animali che potrebbero essere esposti alla malattia), è importante un DPI appropriato (dispositivi di protezione individuale, compresi guanti e occhiali protettivi). Per l'esposizione ricreativa, si consiglia di prevenire il contatto delle membrane mucose e della pelle lesa con l'acqua contaminata.