Un laboratorio unico per la diagnosi del cavallo

Equine Influenza A, ELISA - Equigerminal

Influenza equina A, ELISA

Venditore
Equigerminal
Prezzo regolare
$28.00
Prezzo di vendita
$28.00
Prezzo unitario
per 
Tasse incluse.

Test dei patogeni 

  • Questo Test ELISA rileva anticorpi al virus dell'influenza equina di tipo A.

  • L'influenza equina è una malattia elencata nel codice sanitario degli animali terrestri dell'OIE e i paesi sono obbligati a segnalare l'insorgenza della malattia secondo il codice dell'OIE.

Campione

  • 5 ml - sangue - provetta siero

Tempo di consegna

  • Da 2 a 5 giorni lavorativi

 

Cos'è l'influenza equina?

  • L'influenza equina (EI) è una malattia respiratoria altamente contagiosa anche se raramente fatale di cavalli, asini, muli e altri equidi. La malattia è stata registrata nel corso della storia e quando i cavalli erano i principali animali da tiro, le epidemie di EI paralizzarono l'economia. Al giorno d'oggi le epidemie hanno ancora un forte impatto sull'industria dei cavalli.
  • L'EI è causata da due sottotipi di virus dell'influenza A: H7N7 e H3N8, della famiglia Orthomyxoviridae. Sono correlati ma distinti dai virus che causano l'influenza umana e aviaria.
  • Una volta introdotta in un'area con una popolazione suscettibile, la malattia, con un periodo di incubazione da uno a tre giorni, si diffonde rapidamente ed è in grado di provocare focolai esplosivi. L'affollamento e il trasporto sono fattori che favoriscono la diffusione dell'EI.

Segnali clinici

  • Negli animali completamente suscettibili, i segni clinici includono febbre e una tosse secca e dura seguita da secrezione nasale. Si osservano frequentemente depressione, perdita di appetito, dolore muscolare e debolezza.
  • I segni clinici generalmente scompaiono entro pochi giorni, ma le complicanze dovute a infezioni secondarie sono comuni.
  • Mentre la maggior parte degli animali si riprende in due settimane, la tosse può continuare più a lungo e potrebbero essere necessari fino a sei mesi prima che alcuni cavalli riacquistino la loro piena capacità. Se gli animali non vengono riposati adeguatamente, il decorso clinico viene prolungato.

Trasmissione

  • Altamente contagiosa, l'EI si trasmette per contatto con animali infetti, che tossendo espellono il virus.
  • Gli animali possono iniziare a espellere il virus quando sviluppano la febbre prima di mostrare segni clinici.
  • Può anche essere diffuso per trasmissione meccanica del virus su indumenti, attrezzature, spazzole, ecc. trasportati da persone che lavorano con i cavalli.

Prevenzione

  • La vaccinazione è praticata nella maggior parte dei paesi. Tuttavia, a causa della variabilità dei ceppi virali in circolazione e della difficoltà di abbinare il ceppo vaccinale ai ceppi virali in circolazione.
  • La vaccinazione non sempre previene l'infezione sebbene possa ridurre la gravità della malattia e accelerare i tempi di guarigione.
  • Agisci immediatamente se vedi segni simil-influenzali nel tuo cavallo, specialmente se hai più animali ospitati insieme. Essere proattivi può aiutare a fermare la diffusione della malattia e risparmiare tempo e denaro.
  • Chiama il tuo veterinario e chiedigli di prelevare prima campioni di tamponi nasali per determinare con quale agente patogeno hai a che fare (diverse malattie possono causare segni simili nei cavalli infetti) e trattarli di conseguenza.
  • Posizionare immediatamente il cavallo in questione in un'area di quarantena e pulire e disinfettare accuratamente tutte le aree o le attrezzature con cui è stato in contatto.
  • Poiché i cavalli con influenza non mostrano subito segni, metti in quarantena altri cavalli che sono stati alloggiati vicino a quello malato, poiché molto probabilmente sono già infetti.
  • Il periodo di incubazione dell'influenza, o tempo in cui un cavallo è infetto prima di mostrare segni di malattia, è di circa tre giorni.
  • Le tecniche di gestione possono anche aiutare a ridurre la diffusione della malattia, inclusa la designazione di una persona che si occupi/tratta il cavallo malato, il trattamento del cavallo alla fine della giornata/turno (quando il conduttore non entrerà in contatto con altri cavalli) , e predisporre pediluvi con soluzione disinfettante in cui i conduttori possono intingere le scarpe mentre entrano ed escono dai locali
  • Anche la disinfezione di attrezzature come secchi e tubi flessibili, nonché puntine, può prevenire la diffusione della malattia. Indipendentemente dal protocollo di disinfezione, assicurati di dedicare un secchio d'acqua separato e un tubo flessibile per il cavallo malato.

 

 

.